MobilitAria 2019: inquinamento e trasporti sotto la lente d’ingrandimento

Il 17 aprile sarà presentato a Roma MobilitAria 2019, il secondo rapporto sull’andamento della qualità dell’aria e delle politiche di mobilità urbana.

La ricerca è realizzata dal gruppo di lavoro “Mobilità sostenibile” di Kyoto Club e dagli esperti di CNR-IIA (Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto sull’Inquinamento Atmosferico) in collaborazione con OPMUS, l’Osservatorio sulle Politiche di Mobilità Urbana Sostenibile di ISFORT.

I dati analizzati si riferiscono alle principali 14 città e aree metropolitane italiane nel periodo 2017-2018: Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino, Venezia.

Il rapporto 2019 fa il punto sull’andamento della qualità dell’aria nelle 14 grandi città analizzando sia le tendenze delle emissioni inquinanti ed il superamento dei limiti previsti dalla legge, che i Piani di Risanamento della Qualità dell’Aria delle Regioni Italiane considerate.

La grande novità rispetto alle edizioni precedenti consiste nella collaborazione con OPMUS, l’Osservatorio sulle politiche di mobilità urbana sostenibile di ISFORT. Questo contributo ha permesso di studiare lo stato della mobilità nelle 14 are metropolitane e di ricostruire le tendenze in atto inquadrando il tema dell’inquinamento atmosferico in un ambito più complesso e integrato. Tra gli elementi considerati vi è anche lo stato di attuazione dei PUMS, i Piani Urbani della Mobilità Sostenibile, sia a livello metropolitano che di ogni singola città.

La ricerca individua ed esamina puntualmente tutti i provvedimenti dedicati alla mobilità realizzati dalle amministrazioni comunali prese in esame, tra questi le reti tramviarie, il trasporto collettivo, le Low Emission Zone, la Sharing Mobility, le reti metropolitane, la mobilità ciclistica ed i veicoli elettrici.

Nel report sono presenti anche altri due interessanti contributi: uno dedicato alla strategia europea per la decarbonizzazione dei trasporti al 2030 e al 2050, l’altro incentrato sulla mobilità elettrica e che presenta una simulazione dei suoi effetti in quattro grandi città metropolitane.

MobilitAria si configura come uno strumento prezioso ed utile per approfondire lo status dell’inquinamento e della mobilità nelle nostre città e per immaginare gli spostamenti sostenibili del futuro.

L’edizione 2019 sarà presentata mercoledì 17 aprile a Roma, dalle ore 9.30 presso la sede nazionale di Ferrovie dello Stato – Piazza della Croce Rossa, 1.

Per maggiori sul rapporto e gli enti promotori ti consigliamo la lettura di queste pagine:

Programma completo

Kyoto Club

CNR-IIA – Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto sull’Inquinamento Atmosferico