Commuter Challenge: sfida tra pendolari per il casa-lavoro green e salutare

In questi giorni i pendolari di tutto il Canada si stanno preparando alla Commuter Challenge!

Si tratta di un evento nazionale dedicato alla mobilità sostenibile dei percorsi casa-lavoro e si tiene ogni anno durante la Canadian Environment Week.

Il format dell’iniziativa è semplice e coinvolgente: una competizione amichevole tra luoghi di lavoro che si impegnano a supportare i propri dipendenti a lasciare a casa le auto in favore di modalità più sostenibili come passeggiate, jogging, ciclismo, pattinaggio in linea, trasporto pubblico, carpooling e telelavoro.

Quest’anno la gara si svolgerà dal 2 all’8 giugno 2019: le aziende con la percentuale più alta di partecipazione vincono la sfida aggiudicandosi il titolo di azienda più green del Canada.

Grazie alle nuove tecnologie i partecipanti registrano i propri spostamenti che vengono valutati dalla Sustainable Alberta Association in termini di impatti: riduzione delle emissioni, consumo di calorie, distanza e risparmi sui costi del carburante. I risultati vengono aggiornati quotidianamente in modo da poter vedere in tempo reale quali luoghi di lavoro hanno la più alta percentuale di pendolari salutisti e che si muovono con mezzi sostenibili.

Sul sito ufficiale dell’evento, gli organizzatori hanno dedicato una pagina ai numerosi benefici del trasporto attivo e sostenibileper diffondere la cultura della mobilità a basso impatto tra aziende e lavoratori:

  • Benefici per la salute e personali: il trasporto attivo e sostenibile migliora la salute fisica, mentale ed emotiva. Questi aspetti delle nostre vite sono interconnessi e influenzano in modo significativo il nostro benessere.
  • Benefici economici: lasciare a casa l’auto porta ad un gran risparmio economico in termini di consumi, manutenzione dell’auto, costi per l’assistenza sanitaria a causa dell’inquinamento e tasse dovute alla costruzione e manutenzione delle strade.
  • Benefici per la comunità: i trasporti attivi e sostenibili rendono la comunità più sicura riducendo il rischio di incidenti tra veicoli e pedoni, riducono ingorghi, problemi di parcheggio ed inquinamento acustico, aumentano l’interazione sociale e contribuiscono a sostenere le attività commerciali come negozi, ristoranti, panetterie ed edicole locali.
  • Benefici ambientali: le modalità di trasporto sostenibile migliorando la qualità dell’aria riducendo l’inquinamento atmosferico, contribuiscono a combattere i cambiamenti climatici, a conservare l’habitat naturale. Guidare meno riduce inoltre la necessità di risorse di combustibili fossili non rinnovabili.
  • Benefici del datore di lavoro: promuovere modelli di trasporto attivi e sostenibili tra i dipendenti porta numerosi vantaggi anche peri datori di lavoro.Aumenta la produttività grazie al risparmio di tempo dedicato al pendolarismo, si riducono i giorni di malattia e gli incidenti sul posto di lavoro. Si registra un miglioramento dell’immagine pubblica: i datori di lavoro che promuovono e facilitano il benessere dei dipendenti, delle comunità e dell’ambiente godono di maggiore lealtà e rispetto da parte di dipendenti e clienti.

In questi anni le aziende canadesi hanno aderito alla Commuter Challenge in numero crescente con risultati sorprendenti. Nell’ultima edizione del 2018, le aziende partecipanti sono state 1.579 e hanno portato ad un risparmio di 236.140 KG di CO2 e 1.581.821 Km!

Prendendo parte alla Commuter Challenge, i canadesi stanno dimostrando grande sensibilità rispetto ai cambiamenti climatici e la volontà di cambiare i propri stili di vita in favore di salute e ambiente.

Un’esperienza di successo che sta facendo scuola dal 1991, arricchendosi ogni anno in termini di partner, stakeholder coinvolti e risultati ottenuti.

Vi consigliamo di visitare il sito per apprezzare tutti i dettagli ed i traguardi raggiunti dalle aziende partecipanti durante queste 28 edizioni.